.
Annunci online

fatti .... non parole
Rubriche
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 5992 volte


5 marzo 2008
Per non dimenticare

I PRIMI SEI MESI DI FUOCO DEL GOVERNO BERLUSCONI.
- 14 giugno 2001. Appena insediato, il governo Berlusconi, prima ancora di ottenere la fiducia, vara il suo primo decreto urgente, che consente ai ministri di spostare i magistrati senza passare dal CSM.
- 18 giugno. Avvio di tre commissioni, Mitrokhin, Telekom Serbia, Mani Pulite.
- 25 giugno. Il senatore avvocato Domenico Contestabile propone l'amnistia per tangentopoli.
- 28 giugno. Il ministro dell'Economia Tremonti abolisce la tassa di successione sui patrimoni. Berlusconi ha 5 figli e beni stimati per 25.000 miliardi di lire.
- 21 luglio. Il ministro della giustizia Castelli diminuisce gli stanziamenti per la giustizia.
- 22 agosto. Il ministro Infrastrutture Lunardi, afferma che con la mafia bisogna convivere.
- 6 settembre. Tremonti rimuove il direttore del dipartimento Entrate del ministero delle finanze Massimo Romano. Si era occupato dei presunti abusi commessi da Mediaset per accedere ai benefici fiscali della legge Tremonti.
- 18 settembre. Il ministro dell'Interno Scajola riduce di un terzo le scorte e le tutele. Le prime vittime del provvedimento, Bocassini, Colombo, Greco e altri pm impegnati contro la criminalità.
- 25 settembre. Il governo vara il decreto Tremonti sul rientro dei capitali dall'estero.
- 27 settembre. Il governo presenta il disegno di legge sul conflitto di interessi che non scatta in caso di "mera proprietà" di una azienda da parte di un membro del governo cioè nel caso di Berlusconi.
- 28 settembre. Viene approvata la legge che depenalizza il falso in bilancio.
- 3 ottobre. Viene approvata la legge sulle rogatorie che cestina le prove trasmesse dai giudici stranieri ai loro colleghi italiani.
- 26 ottobre. Castelli affida ad una società privata di consulenza, la scelta dei criteri di valutazione dell'efficienza dei magistrati.
- 7 novembre. Il sottosegretario Taormina chiede di incriminare i magistrati che hanno indagato e processato Berlusconi per la Guardia di Finanza.
- 17 novembre. Taormina si appella alla Procura di Brescia perchè arresti in flagrante i giudici di Milano che processano Berlusconi.
- 23 novembre. Berlusconi e Castelli bloccano la nomina di tre magistrati italiani all'OLAF, l'Organismo Europeo Antifrodi.
- 24 novembre. Il governo propone la riforma dei servizi segreti che permetterà al Sismi e al Sisde di perquisire e intercettare chiunque e anche commettere reati con la semplice autorizzazione del Presidente del Consiglio.
- 5 dicembre. La Casa delle libertà approva al Senato una mozione programmatica sulla giustizia, dove si censurano le inchieste del pool su Berlusconi e alcune ordinanze del Tribunale di Milano. Cosa mai avvenuta nemmeno sotto il fascismo.
- 6 dicembre. A Bruxelles, l'italia vota da sola contro il mandato di cattura europeo e ne blocca l'approvazione.
---------------------------------------
Tratto dal libro "Mani Sporche" di Barbacetto, Gomez, Travaglio.



permalink | inviato da fabbriartigiano il 5/3/2008 alle 3:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa
sfoglia
  




IL CANNOCCHIALE